Parole e Note

29 settembre…a modo nostro

Recentemente abbiamo avuto il piacere di incontrare e scambiare due chiacchiere con Maurizio Vandelli e abbiamo conosciuto una persona brillante e divertente. Per questo siamo sicure che non se ne avrà a male per la nostra interpretazione di una delle sue canzoni più famose.

Seduto in quel caffè 
io non pensavo a te…

E lei intanto impazziva perché tutti i messaggi erano rimasti consegnati ma non letti. E lei lo sapeva che lui aveva anche attive le notifiche. La stava ignorando per scelta…

Guardavo il mondo che
girava intorno a me…

Probabilmente era ubriaco o stava giocando a Pokemon Go. Ecco spiegata l’amnesia di cui sopra.

Poi d’improvviso lei
sorrise
e ancora prima di capire
mi trovai sottobraccio a lei
stretto come se
non ci fosse che lei…

E già! Il ragazzo è uno bello solido, con la tempra dura. Non è che va via con la prima che passa, per farlo cedere lei deve impegnarsi, deve almeno sorridere

Vedevo solo lei
e non pensavo a te…
E tutta la citta’
correva incontro a noi.

Demenza o Alcolici?

Il buio ci trovò vicini
un ristorante e poi
di corsa a ballar sottobraccio a lei
stretto verso casa abbracciato a lei
quasi come se non ci fosse che,
quasi come se non ci fosse che, lei.

E quando l’altra, diciamo la titolare, chiedeva di uscire lui era sempre troppo stanco o c’era la partita in tv o, ancora più importante, stava giocando a Fifa online col suo amico Giovanni.
Chissà che cosa gli avrà dato questa lei oltre al sorriso.

oooooo… ooooo… o…
quasi come se non ci fosse che,
quasi come se non ci fosse che, lei

E che palle però!

Mi son svegliato e
e sto pensando a te.
Ricordo solo che,
che ieri non eri con me...

E certo, somaro, stavi con la ragazza immagine del Colgate!

Il sole ha cancellato tutto
di colpo volo giu’ dal letto
e corro li’ al telefono
parlo, rido e tu. tu non sai perché
t’amo, t’amo e tu, tu non sai perché
parlo, rido e tu, tu non sai perché
t’amo t’amo e tu, tu non sai perché
parlo, rido e tu, tu non sai perché
t’amo, t’amo tu, tu non sai perché.

Forse invece un po’ lo so perché. Perché miss sorriso stamattina ti ha mollato subito, e comunque non ti lava le mutande, non arriva stanca dopo una giornata pesante e sta pazientemente ad ascoltare le tue bugie…
Beh, magari senza sorridere. Che sia questo il problema?

Print Friendly, PDF & Email
+4

2 Comments

  1. Ascolto religiosamente questa canzone ogni 29 Settembre! Grazie signore in circolo per averla resa ancora più speciale!!!!!!

    +2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *