Febbraio, La Signora del Mese

A qualcuno piace…

Il mese di febbraio è praticamente finito ma non vogliamo chiuderlo senza ricordare il nostro tema e la donna del mese.

Vogliamo parlavi di stereotipi e, considerando che uno di quelli più conosciuti è che “le bionde sono stupide” abbiamo pensato che Marylin Monroe, il ritratto della bionda oca e svampita, potesse essere la nostra donna ideale.

In realtà parliamo di una donna fragile, provata dalla vita e con importanti carenze affettive. Pensiamo a lei come a una persona sensibile che è rimasta imprigionata nello stesso personaggio che le ha dato la fama.

Ci piace riportare una frase dalla prefazione di Tabucchi alla versione italiana del libro “Fragments” che raccoglie scritti inediti dell’attrice: “Dentro quel corpo, che in certi momenti Marilyn portò come si porta una valigia, viveva l’anima di un’intellettuale e di un poeta che nessuno sospettava”. Quindi non esattamente una stupida.

Per non citare il fatto che si fece spesso fotografare mentre praticava sport prettamente maschili generando parecchio clamore all’epoca. Anche questa trasgressione ci piace molto.

Tornando agli sterotipi, ovviamente ce ne sono parecchi che si potrebbero elencare. Per restare sempre in tema: “le brune sono aggressive” e non ci sembra che si senta spesso di belle morette che maltrattano i passanti. Oppure: “i diamanti sono i migliori amici delle donne”…con le notizie che si sono sentite ultimamente a proposito di diamanti preferiremmo altri tipi di beni: case, terreni, barche. Che sono anche più semplici da reperire.

La convenzione delle convenzioni resta però quella del principe azzurro. Ci hanno cresciute con il mito del principe azzurro che, prima o poi, arriverà a salvarci con il suo bel cavallo bianco e noi ci abbiamo creduto a lungo. Ora, con la giusta maturità, abbiamo imparato che:
– Il principe azzurro era inaffidabile. E avremmo dovuto capirlo visto che si è ‘passato’ quasi tutte le principesse.
– Se vedi un uomo girare in camicia e calzamaglia celeste è meglio chiamare la neuro. Forse è meglio segnalare alle forze dell’ordine anche una donna che dovesse gironzolare abbigliata in quel modo.
– Non ci salva nessuno. Solo noi possiamo salvarci, tirando fuori tutta la forza di cui siamo capaci e che ci permette di affrontare qualsiasi situazione. Come quanto entra un insetto in casa e ci sentiamo dire “amore che schifo mandalo via”.
– I cavalli sono tanto belli e piacevoli da cavalcare in mezzo ad un prato ma in casa puzzano! E una volta che ti sei portata a casa il principe stai pur certa che si porta anche il cavallo (leggi attrezzatura da corsa, da tennis, da palestra tutte rigorosamente gettate con la loro bella borsa puzzolente in mezzo al soggiorno).

Una cosa è certa il principe c’era una volta e ora, grazie al cielo, ci siamo svegliate e abbiamo scoperto che non c’è più. O meglio, abbiamo imparato che non ci serve, quantomeno per salvarci. Meglio trovare il compagno giusto che nè ci soffochi per proteggerci nè ci ignori ma capace di stare al nostro fianco sempre e comunque…soprattutto quando abbiamo gli sbalzi ormonali.





Come


Print Friendly, PDF & Email
7+

360total visits,8visits today

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *