Interviste in circolo

Emanuela E. Abbadessa

 

 

E’ nata a Catania nel ’64 e alla domanda dove vivi risponde: “la mia casa è ovunque io posi  il mio cappello”. Ha cominciato a studiare musica a 5 anni e con la musica ha sempre lavorato. L’ha insegnata ne ha scritto, ne ha parlato…Collabora con “La Repubblica” e ha pubblicato con Rizzoli( 2013) il suo primo romanzo, Capo Scirocco. Che però con la musica ha molto a che fare. Libro vincitore del premio Elba e del premio Rapallo Carige.

Fiammetta, edito sempre da Rizzoli ( 2016) è il suo ultimo romanzo.

Visitate il suo blog

http://letteredalconvento.wordpress.com/


Intervist
a in Circolo

1) Cosa ti evoca la parola Signora?

Il raggiungimento di quella maturità e sicurezza di sé alle quali non sembra più che le donne vogliano aspirare.

2) E la parola Circolo?

L’insieme di persone unite da un medesimo fine.

3) Il tuo segreto per affrontare i momenti difficili?

La disciplina. Sono una persona che si autodisciplina con orari, liste di impegni, controllo dei pasti e giorni dedicati alle pulizie. Hai presente il potere del riordino? Ecco, ci credo moltissimo e, quando sono in crisi, rivolto la casa come un calzino e pulisco da cima a fondo.

4) Cosa ti piace condividere con le amiche?

Non molto, sono una persona abbastanza solitaria.

5) il nostro motto è ” Se non lo sai…te lo diciamo noi” raccontaci una cosa che sai solo tu e che vuoi condividere con tutte le Signore in Circolo
Le sole cose che credo di conoscere solo io sono quelle che mi riguardano personalmente e non ho mai detto, temo. Proverò allora con un consiglio certamente noto a molti: se aggiungi il latte freddo invece che caldo a burro fuso e farina, non si creeranno grumi nella besciamella.

Grazie Emanuela

 

         

Print Friendly, PDF & Email
+2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *